Come utilizzare le categorie in WordPress

wordpress-categories.png


Le categorie di WordPress sono un modo per raggruppare i post sul tuo blog WordPress. Sono solo una delle tassonomie che WordPress utilizza per organizzare i contenuti sul sito Web. Dato che stiamo parlando di tassonomie, questo è il momento perfetto per familiarizzare con il termine, prima di averne paura. Fondamentalmente, questo è tutto ciò che devi sapere: le tassonomie sono un modo per raggruppare le cose. Puoi creare tutte le tassonomie di cui hai bisogno, ma ciò richiede codice o plugin personalizzati. Le tassonomie predefinite, utilizzate per raggruppare post, sono categorie e tag.

Anche se non ne sei consapevole, hai già incontrato categorie su altri siti. Di solito, sono la parte centrale dei menu di navigazione e ti consentono di trovare contenuti interessanti per te. Ad esempio, i negozi online di solito hanno categorie che raggruppano prodotti che si adattano a vestiti, scarpe, tecnologia, arte, sport, ecc.

Prima di iniziare ad aggiungere e gestire fisicamente le categorie di WordPress (che è la parte più semplice), prenditi il ​​tuo tempo per organizzare il contenuto nella tua testa e anche sulla carta. Se stai per creare un sito web con numerosi argomenti di interesse, è fondamentale pensare in anticipo alla struttura del tuo sito. Per seguire lo stesso esempio di negozio online, hai bisogno solo della categoria di abbigliamento o dovresti avere sottocategorie separate per camicie, pantaloni, abiti e così via? Lasceremo la parte di pianificazione a te e ci concentreremo su come lavorare con categorie e tag in WordPress.

Come aggiungere categorie in WordPress

Aggiungi nuova categoria WordPress

Quando sei pronto a lavorare con le categorie di WordPress, vai a Messaggi -> Categorie. Per creare il tuo primo devi compilare solo quattro campi:

  1. Nome – il nome come appare sul tuo blog
  2. lumaca – Versione URL-friendly del nome. Di solito è tutto in minuscolo e contiene solo lettere, numeri e trattini (lascialo vuoto e WP genererà automaticamente questo campo dal nome inserito)
  3. Genitore – Dato che le categorie possono avere una gerarchia, scegli l’ordine delle categorie e delle sottocategorie selezionando i loro elementi principali, se vuoi
  4. Descrizione – descrivere l’argomento. A seconda del tema utilizzato, potrebbe essere mostrato nelle pagine delle categorie; questo è un campo opzionale

Quando sei soddisfatto, fai clic sul pulsante “Aggiungi nuova categoria” nella parte inferiore dello schermo. Successivamente, la tua nuova categoria WordPress apparirà nell’elenco sul lato destro dello schermo.

Questo elenco mostrerà tutte le categorie che hai attualmente. Oltre alle informazioni che hai appena inserito, vedrai il numero di post che rientrano in quella particolare categoria.

In alternativa, puoi aggiungere nuove categorie direttamente dalla schermata di modifica post. In questo caso, WordPress ti mostrerà un semplice modulo che ti consente di inserire il nome e il genitore per la tua nuova categoria. Mentre questo è un modo più veloce di aggiungere nuove tassonomie durante la scrittura di post, dovresti comunque gestire la nuova categoria per modificarne la lumaca e la descrizione.

Categorie di bambini

Le categorie secondarie sono categorie che “dipendono” da un’altra categoria nota come genitore.

Se si dispone di un gruppo più ampio che deve essere segmentato in sezioni più piccole, è necessario utilizzare le categorie figlio. Quelli sono subordinati ai genitori.

Ad esempio, se pubblichi una categoria di “Vestiti”, puoi creare “Camicie” da bambino, “Pantaloni” come altro e così via.

Avrà una struttura permalink diversa in quanto conterrà la lumaca padre in essa. In questo esempio, una categoria padre avrebbe un permalink www.yoursite.com/clothes mentre il bambino sarebbe accessibile da www.yoursite.com/clothes/shirts.

Come gestire le categorie

Gestisci le categorie di WordPress

Nella stessa pagina in cui è stata creata una nuova categoria, posizionare il cursore su qualsiasi elemento elencato. Tre nuovi collegamenti dovrebbero apparire appena sotto il nome del gruppo selezionato:

  1. modificare – apre una pagina in cui è possibile modificare il nome, la lumaca, il genitore e la descrizione
  2. Modifica rapida – senza aprire una nuova pagina, modifica il nome e la lumaca
  3. Elimina – rimuovere definitivamente la categoria. Non puoi rimuovere quello predefinito
  4. Visualizza – apre una pagina che elenca tutti i post assegnati a quella categoria

L’eliminazione di una categoria non elimina i suoi post. Al contrario, gli articoli assegnati solo alla categoria eliminata sono impostati su quella predefinita.

Le opzioni in blocco possono aiutarti a gestire più elementi contemporaneamente. Seleziona quelli che desideri eliminare e scegli “Elimina” dal menu “Opzioni in blocco”.

Categoria predefinita

Affinché WordPress funzioni correttamente, deve esserci almeno una categoria disponibile. Per impostazione predefinita, questa è la categoria “Senza categoria” che non può essere eliminata, ma puoi rinominarla facilmente. Se pubblichi un nuovo post e ti dimentichi di selezionare una categoria, WordPress lo assegna automaticamente a quello predefinito.

La categoria predefinita può essere cambiata. Quando crei almeno una nuova categoria, vai a Impostazioni -> Scrittura. L’opzione più in alto ti consente di cambiare la categoria di post predefinita per il tuo blog e ti consigliamo vivamente di cambiarla o almeno rinominare quella “Non categorizzata”.

Cambia la categoria predefinita di WordPress

Come visualizzare le categorie sul tuo sito WordPress

Di solito, WordPress visualizza le categorie nel menu di navigazione o nel widget. Puoi mostrarli in entrambi se vuoi. Scopri come utilizzare i menu e i widget di WordPress per imparare a gestirli.

Come convertire le categorie in tag

Ci sono due valori predefiniti Tassonomie di WordPress che puoi utilizzare per organizzare il contenuto in gruppi. Poiché ci sono lievi differenze tra categorie e tag, è bene sapere che è possibile convertire le categorie in tag e viceversa. Perché ciò accada, dovrai installare un plugin:

  1. Navigare verso Strumenti -> Importa
  2. Trova “Convertitore di categorie e tag” (dovrebbe essere il terzo dall’alto)
  3. Fai clic su “Installa ora”
  4. Attendere qualche secondo fino a quando appare il nuovo collegamento
  5. Fai clic su “Esegui importatore”
  6. Seleziona le categorie che desideri convertire in tag
  7. Fai clic sul pulsante “Converti categorie in tag”

Converti le categorie di WordPress in tag

Cosa abbiamo imparato

La categorizzazione dei contenuti è importante per ogni sito Web. È cruciale non solo per la SEO ma per l’usabilità dell’intero sito. Pianifica in anticipo le tue categorie in modo da non doverle cambiare continuamente. E a meno che tu non abbia migliaia di articoli, ti suggeriamo di avere un numero limitato di categorie, dieci al massimo. In questo articolo, hai avuto la possibilità di imparare come aggiungere nuove categorie e gestirle attraverso un’unica pagina. Dopo aver aggiunto tutte le categorie desiderate, è necessario visualizzarle nel menu di navigazione o in un widget. Poiché ci sono differenze tra categorie e tag, WordPress ti consente di convertire l’uno nell’altro semplicemente facendo clic su un pulsante.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Liked Liked