Come avviare un blog WordPress: Guida dettagliata per principianti

Avvia un blog WordPress


Anche anni prima che il termine “blog” si diffondesse su Internet, le persone scrivevano storie personali in diversi formati online. Negli anni ’90, le persone avevano scritto diari e diari online dove erano in grado di esprimere sentimenti e condividere informazioni. Da allora, quei diari si sono evoluti nell’intero settore dei blog e i blog sono diventati rapidamente una tendenza che tutti volevano seguire.

È tempo che tu impari a creare un blog WordPress per conto tuo.

Oggi i blog sono diventati più di un semplice modo di esprimerti. Sono diventati un modo di vivere. Alcune persone a volte scrivono storie personali, mentre le grandi aziende investiranno migliaia di dollari nei loro blog. Il blog è diventato una carriera e un lavoro da sogno per molte persone che ora possono lavorare da qualsiasi parte del mondo.

il blog è popolare

Introduzione a WordPress

Ora, se hai immaginato il tuo blog come un hobby o una potenziale macchina per fare soldi, prima devi farlo. Salteremo i discorsi motivazionali e assumeremo che tu abbia già deciso di creare un blog WordPress. Oh bene, puoi anche creare un blog comodamente dal tuo divano se hai un laptop.

Vogliamo farti capire che ci sono varie piattaforme di blog che puoi scegliere di impostare il tuo blog. Ma in questo articolo, ci concentreremo sul sito di blog più popolare: WordPress.

Quindi, come si avvia un blog WordPress?

NOTA

In questa guida, ti mostreremo come creare un blog WordPress da zero utilizzando i due metodi più popolari:

  • Il blog self-hosted che utilizza il più popolare software open source gratuito WordPress.org e Bluehost hosting. Se hai familiarità con WordPress.org e desideri avviare un blog utilizzandolo, fai clic sul link in basso.

    → Vai a “Configurare un blog WordPress con Bluehost (consigliato)”

  • Inoltre, un’opzione popolare – WordPress.com ha ospitato la soluzione di blogging. Se hai familiarità con WordPress.com e desideri creare un blog utilizzandolo, fai clic sul link in basso.

    → Vai a “Configurare un blog con la piattaforma WordPress.com”

La creazione di un blog utilizzando una delle opzioni di cui sopra è un compito semplice e può essere fatto in 10-15 minuti. Questo tutorial è progettato per i principianti (non sono necessarie competenze tecniche o di codifica). Alla fine della giornata, avvierai con successo il tuo blog.

Prima di entrare nei dettagli su come impostare un blog, è importante comprendere le differenze tra WordPress.org e WordPress.com.

Per cominciare, WordPress.org è un CMS open-source e quindi disponibile per chiunque da scaricare e utilizzare gratuitamente. Molti sviluppatori, designer e programmatori che hanno adorato la piattaforma è stato coinvolto e ha costruito una grande comunità attorno ad esso.

WordPress.com è un progetto commerciale (servizio) che utilizza il sistema WordPress.org per accendersi.

Configurare un blog WordPress con Bluehost (consigliato)

Anche se hai appena iniziato, ti consigliamo vivamente di utilizzare la versione self-hosted. Sì, ci sarà una curva di apprendimento più alta e probabilmente più lavoro da parte tua, ma avere il tuo sito che puoi controllare non ha prezzo e sicuramente paga tempo extra per la gestione. Sarai in grado di installare tutti i temi, i plug-in e i servizi che desideri, pubblicare annunci e monetizzare il blog nel modo desiderato. Non ci sono praticamente limiti a un blog WordPress ospitato da solo.

Prima di poter installare WordPress, avrai bisogno di un web hosting in grado di archiviare tutti i file, gestire il tuo dominio e occuparti del tuo sito. Ai fini di questo tutorial, abbiamo scelto Bluehost, una società di hosting fantastica e popolare che ti consente di avviare un blog WordPress a soli $ 2,75 al mese! Con Bluehost, anche l’opzione più economica offre un dominio gratuito, un certificato SSL che renderà il tuo sito più sicuro, un’opzione per installare WordPress con pochi clic e supporto 24/7.

La sezione seguente spiega come è possibile registrarsi con Bluehost e installare WordPress utilizzando il pulsante “installazione con un clic”.

1. Visita il sito Bluehost

Vai su Bluehost.com e fai clic sul pulsante “Inizia ora”.

home page di bluehost

2. Seleziona un piano di hosting per avviare un blog

Se sei un principiante, scegli il piano di base in quanto coprirà tutte le esigenze fondamentali del funzionamento del tuo sito.

Una volta che il tuo blog decolla e inizia a ricevere traffico intenso, puoi prendere in considerazione l’aggiornamento alla versione principale del tuo piano di hosting, che offre funzionalità avanzate più adatte a gestire l’afflusso massiccio di traffico.

piani di hosting

3. Immettere un nome di dominio

Se è la prima volta che usi un blog WordPress, dovrai registrare un nuovo dominio. Inserisci un nome e scegli l’estensione dal menu a discesa accanto ad esso. Esistono diversi domini tra cui puoi scegliere tra cui .com, .net e .org per citarne alcuni.

Dopo aver fatto clic sul pulsante “Avanti”, Bluehost controllerà il dominio e ti farà sapere se è disponibile. Se il nome di dominio è gratuito per l’uso, puoi procedere con il processo di registrazione. In caso contrario, dovrai selezionare un altro nome.

scegli il nome di dominio

Se il nome di dominio che ti piace è già stato utilizzato, Bluehost ti aiuterà lasciandoti scegliere uno in seguito. Questo ti darà il tempo di fare qualche ricerca e pensiero.

Dominio gratuito in seguito

A volte può essere difficile decidere il nome, quindi scopri come scegliere il nome di dominio migliore per il tuo blog.

4. Registrare l’account Bluehost

Bluehost ti porterà quindi al modulo di registrazione, dove compilerai i dettagli di fatturazione insieme alle tue informazioni personali.

Informazioni sull'account bluehost

5. Seleziona le opzioni di hosting

Il pacchetto di 12 mesi offre le basi al prezzo più basso. Ma puoi anche considerare le altre due opzioni: dopo tutto, l’hosting è un investimento a lungo termine. Puoi sempre rimuovere le funzionalità non necessarie dal tuo pacchetto nelle fasi iniziali del lancio del tuo blog e aggiungerle nuovamente in seguito, ogni volta che ne senti la necessità.

informazioni sul pacchetto

6. Imposta la tua password

Imposterai la password dopo aver inserito i dati di pagamento, come passaggio finale per registrarti a Bluehost. Questa stessa password verrà utilizzata a scopo di verifica.

impostare la password

7. Accedi al tuo nuovo account

Congratulazioni! Ora sei l’orgoglioso proprietario di un nuovo sito web. Accedi al tuo account Bluehost per procedere con la configurazione.

pagina di login

8. Scegli il tuo tema WordPress

Ora ti verrà data un’opzione per scegliere un tema WordPress: scegline uno che si adatti al tuo marchio e rappresenti il ​​tuo sito web nel migliore dei modi.

scegli il tema wp

Se nessuna delle opzioni visualizzate funziona, visitare Repository di WordPress per scegliere un tema tra le scelte mostrate lì.

9: Benvenuto in WordPress

Verrai accolto da un messaggio di benvenuto una volta effettuato l’accesso. BlueHost ti guiderà nella creazione di un blog. Se non hai bisogno di supervisione quando crei un blog, ti offre anche la possibilità di continuare da solo.

messaggio sullo schermo di benvenuto

E questo è tutto! Ora puoi andare alla pagina di accesso di WordPress e iniziare a lavorare sul tuo blog. È stato facile, no?

Pro di un blog self-hosted

Riteniamo che la versione self-hosted di un blog sia un’opzione molto migliore rispetto a un account gratuito su WordPress.com. Sebbene ci siano molti pro per avere il tuo sito, qui ce ne sono solo alcuni che dovresti prendere in considerazione.

Professionisti:

  • Controllo completo del tuo blog
  • Usa qualsiasi tema o plugin
  • Monetizza il blog come preferisci

Configurare un blog con WordPress.com

In rare occasioni, avere un blog ospitato da solo potrebbe non essere necessario. Indipendentemente dai vantaggi che ne derivano, alcuni utenti non avranno mai bisogno del controllo completo sul proprio sito. Non dovranno cambiare e personalizzare temi né utilizzare vari plugin. Molti utenti non sono interessati a conoscere WordPress. Non vogliono installare WordPress e occuparsene da soli; tutto ciò che vogliono è una piattaforma per consentire loro di pubblicare storie.

Quindi, l’altra opzione quando si avvia un blog con WordPress è la registrazione di un account WordPress.com gratuito. In questo modo, puoi iniziare a scrivere il tuo primo articolo nei prossimi minuti dopo aver letto questo, senza dover pagare un solo centesimo. Non dovrai preoccuparti di nomi di dominio, spazio di hosting o backup del tuo sito. Quindi, come si avvia un blog gratuito con WordPress.com?

Crea un blog WordPress.com gratuito

  • Vai su WordPress.com
  • Fai clic sul pulsante “Inizia”
  • Scegli il tipo di sito Web che desideri creare (blog, sito Web, portfolio o negozio online)
  • Seleziona un tema
  • Inserisci il nome del tuo sito e scegli la prima opzione gratuita
  • Scegli l’opzione “Inizia con gratis”
  • Inserisci le informazioni sull’account
  • Fai clic sul pulsante “Crea il mio account”

Dal momento in cui si fa clic sul pulsante, le macchine versatili su WordPress.com genereranno il tuo sito. Ora puoi accedere al blog e iniziare a lavorare. È inoltre possibile modificare temi, aggiungere widget e creare nuovi post. Questo è. Hai il tuo primo blog gratuito. In bocca al lupo!

Come aggiornare il tuo account gratuito

Anche se l’account gratuito sarà sufficiente per alcune persone, dovresti sapere che esiste la possibilità di effettuare l’upgrade. WordPress.com ha diversi piani tra cui scegliere, e se diventi un po ‘più serio sul tuo blog, probabilmente dovrai aggiornare (o meglio ancora, passare alla versione ospitata autonomamente):

Piani tariffari di WordPress.com

Se scegli di aggiornare il tuo account, otterrai un dominio personalizzato, funzionalità personalizzate Jetpack, spazio aggiuntivo, accesso a nuovi temi, supporto, personalizzazione e altro. Il piano aziendale ora consente anche di installare temi e plugin personalizzati. Ma prenditi il ​​tuo tempo per esaminare tutte le opzioni per vedere quale piano ti si adatta meglio.

Pro e contro di WordPress.com

Proprio come con la versione self-hosted, WordPress.com ha i suoi pro e contro. Sebbene tu possa avere un account completamente gratuito e i professionisti lo gestiranno per te, ci sono molti svantaggi. Ad esempio, se decidi di utilizzare temi e plugin diversi che potresti trovare su Internet o personalizzare parti particolari del blog, non sarà possibile farlo con i siti WordPress.com gratuiti o premium.

Professionisti

  • Gratuito per il servizio di base
  • Gestito professionalmente
  • Adatto ai principianti e facile da configurare

Contro

  • Non puoi utilizzare temi o plug-in personalizzati a meno che tu non abbia optato per il piano aziendale
  • Non hai il controllo sul blog
  • Opzioni di monetizzazione limitate

Prezzi e confronto delle caratteristiche

WordPress.org (Bluehost)WordPress.com (gratuito)WordPress.com (personale)WordPress.com (premium)WordPress.com (business)
Prezzo $ 2,75 al mese Gratuito $ 2,99 al mese $ 8,25 al mese $ 24,92 al mese
DominioNome di dominio personalizzatoSottodominio WordPress.comNome di dominio personalizzatoNome di dominio personalizzatoNome di dominio personalizzato
Spazio di archiviazione50GB3GB6GB13 GBIllimitato
Personalizzazione del designPersonalizzazione completaDi baseDi baseAvanzateAvanzate
monetazionePiena libertàLimitatoRimuovere gli annunciProgramma WordAdsProgramma WordAds
SupportoSupporto 24/7Supporto comunitarioSupporto via email e live chatSupporto via email e live chatSupporto via email e live chat

Manutenzione di un sito Web WordPress

WordPress funziona in due modi:

La parte frontale

Come suggerisce il nome, questa pagina sarà visibile ai tuoi visitatori ogni volta che accedono al tuo sito. Le attività di solito eseguite nel back-end come i miglioramenti della funzionalità del plug-in e la personalizzazione del tema saranno visibili a te e ai tuoi visitatori sul front-end del tuo sito Web WordPress.

Consente inoltre azioni come commentare e condividere su altri social media dal front-end da parte tua e dei tuoi visitatori in arrivo.

Il back-end

Questo è comunemente noto come dashboard di WordPress: è qui che puoi supervisionare e gestire ogni aspetto del contenuto, della funzionalità e del web design del tuo sito.

Se desideri accedere alla dashboard di WordPress, digita “yourwebsite.com/wp-admin” nella barra degli indirizzi del tuo motore di ricerca. Qui accedi usando il tuo nome utente WordPress e la password che hai impostato per il tuo account.

Il cruscotto

La dashboard di WordPress gestisce l’amministrazione del tuo sito web.

La dashboard è il centro dell’amministrazione del blog. È composto da tre parti principali: il menu sul lato sinistro, la barra degli strumenti in alto e la sezione centrale.

La colonna di sinistra della dashboard di WordPress è dove troverai tutte le opzioni di amministrazione e dove la maggior parte del tuo sforzo creativo sarà concentrato.

Tutorial consigliato: la Guida per principianti alla gestione del sito Web WordPress

Scrivere un post sul blog

Per scrivere un nuovo post sul blog, accedi alla Dashboard. Sul lato sinistro fai clic su Post – Aggiungi nuovo. Si aprirà l’area dell’editor in cui puoi iniziare a scrivere il tuo primo post.

Ci sono alcune cose che devi conoscere. Per maggiori dettagli guarda il video qui sotto o leggi il nostro articolo approfondito su come scrivere il tuo primo post sul blog.

Lettura consigliata: come aggiungere il tuo primo post in WordPress nel modo giusto

struttura dei post sul blog

Sentiti libero di usare questo modello sul tuo sito

FAQs

Posso iniziare il mio blog gratuitamente?

Sì, puoi iniziare il tuo blog gratuitamente. Ci sono più di poche opzioni tra cui puoi scegliere. Una delle scelte più popolari include l’avvio di un sito Web con WordPress.com, che è completamente gratuito. Lo stesso vale per Blogger.

Ma uno dei modi migliori è quello di aprire un blog con un WordPress self-host in cui la creazione di un sito è completamente gratuita e l’unica spesa è l’hosting, che puoi ottenere a soli $ 2,75 al mese se scegli Bluehost.

Ho bisogno di WordPress per creare un blog?

Mentre WordPress è la scelta di blog più popolare, non è l’unica disponibile. Esistono dozzine di altri sistemi di gestione dei contenuti che è possibile utilizzare per avviare i blog. Le alternative più popolari sono Wix, Squarespace e Blogger che ti consentono di iniziare rapidamente il tuo blog.

Di quanti soldi ho bisogno per iniziare un blog?

Se vuoi iniziare un blog semplice, puoi farlo senza soldi. L’avvio di un blog su WordPress.com, ad esempio, non ti costa denaro e bastano pochi secondi per registrare un nuovo account.

Se decidi di intensificare il tuo gioco e scegli di blog con WordPress, avrai bisogno di meno di $ 3 al mese per pagare servizi di hosting premium come Bluehost.

Posso creare un blog senza un provider di web hosting?

I servizi di hosting sono una parte inevitabile di ogni sito Web. Tuttavia, se decidi di iniziare il tuo blog con un costruttore di siti Web gratuito come WordPress.com, Blogger, Tumblr o Wix, ad esempio, puoi dimenticare l’idea di provider di hosting.

Non lasciarti sorprendere. L’hosting è ancora qualcosa di cui un sito non può fare a meno, ma in questi casi i costruttori di siti Web utilizzano i propri servizi di hosting. Ciò significa che non devi pagare o preoccuparti dell’hosting. WordPress.com, Wix, Blogger, Tumblr o qualsiasi altro costruttore di siti Web gratuito si prenderanno cura di ogni aspetto dell’hosting, quindi puoi concentrarti sulla progettazione e costruzione del tuo sito Web.

Quale nome di dominio dovrei scegliere per il mio blog?

Trovare nomi di dominio validi e disponibili è difficile. Ma questa dovrebbe essere una scelta del tutto personale. Scegli un dominio che ti piacerà e che rappresenterà ciò che fai. Idealmente, dovresti trovare un nome di dominio che sia breve, facile da ricordare e che sia comunque strettamente connesso a ciò che fai.

Se hai bisogno di aiuto, puoi sempre usare generatori di nomi di dominio che ti daranno alcune nuove idee.

Posso guadagnare con il blog di WordPress?

Avviare un blog con WordPress ospitato autonomamente significa possedere il blog. Quindi puoi fare tutto quello che vuoi, e ci sono molte possibilità per guadagnare soldi con esso.

Puoi mostrare annunci e banner CPC e CPM sul tuo sito, il che ti può portare denaro. Anche la visualizzazione di annunci privati ​​è un’opzione. La vendita di beni digitali, l’utilizzo di link di affiliazione, la vendita di abbonamenti o post sponsorizzati sono tutti modi eccellenti per guadagnare denaro attraverso il tuo blog.

Se vuoi saperne di più, vedi come fare soldi con il blog.

Posso progettare un blog senza competenze tecniche?

La risposta a questa domanda sarebbe completamente diversa qualche anno fa. Ma oggi è possibile progettare un blog senza competenze tecniche. Molte piattaforme come Wix e Squarespace hanno introdotto visual builders che ti consentono di trascinare e rilasciare semplicemente gli elementi del sito web dove vuoi che siano fino a quando non ottieni un sito che ti piace.

WordPress, d’altra parte, ha più di alcuni costruttori di pagine. Se si combinano quelli con temi premium, è possibile progettare un sito dall’aspetto professionale senza dover scrivere una sola riga di codice.

Come faccio a creare un indirizzo e-mail personalizzato per il mio blog?

Se disponi di un nome di dominio personalizzato per il tuo sito Web, la creazione di un indirizzo email personalizzato richiede solo pochi clic se stai utilizzando Bluehost. Devi solo accedere al tuo cPanel BlueHost e aprire la scheda Avanzate. Qui troverai l’impostazione Account e-mail in cui devi fare clic sul pulsante “Crea” per creare il tuo indirizzo e-mail personalizzato. Successivamente, sarai pronto per iniziare a utilizzare il tuo nuovo indirizzo email.

Se hai bisogno di più opzioni quando si tratta di indirizzi e-mail personalizzati, puoi controllare e imparare come impostare un’e-mail personalizzata con G Suite o una delle sue alternative come Zoho, Microsoft 365, Fastmail, ProtonMail, Pobox o Rackspace Email, per nominane alcuni.

Come faccio a trovare buone idee per i miei post sul blog?

Inizialmente, elaborare idee per i post sul blog può essere relativamente semplice. Probabilmente hai avviato un blog con alcuni concetti in mente e coprire quei primi punti potrebbe non essere una sfida. Mentre ti muovi lungo la strada, creare un post sul blog unico ed emozionante diventerà sempre più difficile. Ciò è particolarmente vero se ti interessa il tuo blog e vuoi trarne il meglio.

Quando rimani bloccato, dovresti vedere se ci sono problemi aperti o non risolti nel tuo campo di competenza che puoi risolvere. Sarebbe utile se anche tu pensassi di cambiare prospettiva; invece di scrivere su un problema generale, prova a scrivere per esperienza personale, che attirerà il pubblico. Inoltre, esplora le parole chiave e vedi a cosa sono interessate le persone. Se riesci a combinare quelle parole chiave in qualcosa di unico per te, avere un post sul blog popolare è solo un angolo.

Devi anche sempre conoscere il tuo pubblico e scrivere sulle cose che vogliono. Se non conosci ancora il tuo pubblico, puoi iniziare a porre loro domande tramite post di blog, sondaggi o social media.

Queste sono solo alcune delle idee; per saperne di più, vedi Come scegliere di cosa blog (con esempi di titoli virali).

Conclusione

Sebbene tu abbia diverse opzioni quando avvii un blog WordPress, ti consigliamo di utilizzare subito la versione self-host su Bluehost. Per un minimo di $ 2,75 al mese, puoi avere il controllo completo sul tuo sito. Non ci sono praticamente limiti quando si ospita il proprio blog e non è necessario preoccuparsi delle opzioni di monetizzazione o dei temi e dei plug-in che si desidera utilizzare.

Sì, ci vorrà più tempo per gestire l’intero blog da solo e a volte ci saranno problemi con temi e plugin di terze parti. Ma dopotutto, puoi star certo che questo è il tuo blog e che puoi fare tutto quello che vuoi.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map