Come aggiornare WordPress, temi e plugin all’interno della dashboard

update-wordpress.png


Una volta ogni poche settimane, quando accedi al tuo blog WordPress e vai alla dashboard, noterai che ci sono aggiornamenti disponibili per il tuo sito. Sebbene sia semplice fare clic sul pulsante per aggiornare il core, i temi e i plug-in di WordPress a una versione più recente, è necessario fare un ulteriore passo e preparare il sito per il processo di aggiornamento. O in altre parole, seguire un principio “meglio prevenire che curare”.

Mentre il tuo sito funzionerà praticamente normalmente anche se non premi il pulsante di aggiornamento nel momento in cui ne vedi uno disponibile, dovresti conoscere i vantaggi dell’aggiornamento rapido. Sviluppatori di WordPress, i suoi temi e plugin lavorano continuamente per migliorare i loro prodotti. Attraverso nuovi aggiornamenti, introducono nuove funzionalità che miglioreranno il tuo sito. E, soprattutto, gli sviluppatori risolvono bug e falle di sicurezza che gli hacker potrebbero utilizzare per accedere al tuo sito senza autorizzazione.

Poiché WordPress è una piattaforma open source, tutti possono mettere le mani sul codice, esaminarlo e trovare un nuovo modo di hackerare siti non protetti. Aggiornando all’ultima versione, stai proteggendo il tuo sito Web da software dannoso e persone pericolose. Oltre alle password deboli, non avere la versione recente del tuo software è uno dei motivi più comuni per perdere il tuo sito a causa di un hacker.

Come aggiornare core, temi e plugin di WordPress

Speriamo che ora ti rendi conto dei vantaggi di fare aggiornamenti rapidi e regolari. Ma prima di affrettarti a fare clic sul pulsante di aggiornamento, consideriamo alcune cose e impariamo come aggiornare WordPress correttamente.

Preparare l’aggiornamento

Dal momento in cui fai clic sul pulsante di aggiornamento, WordPress inizierà a lavorare con i tuoi file. Scaricherà i nuovi file e sovrascriverà quelli vecchi. Dal momento che è un processo delicato che può essere interrotto da un semplice errore di battitura nel codice, c’è una piccola, ma realistica possibilità che qualcosa vada storto. Prima di perdere l’accesso al tuo sito e renderlo inutilizzabile per il pubblico, sottoscrivi l’assicurazione sotto forma di backup. Quindi, nel caso in cui qualcosa vada storto, puoi facilmente ripristinare la vecchia versione di WordPress o qualsiasi particolare plugin e tema che stavi per aggiornare.

Poiché i plug-in di cache (come W3 Total Cache o WP Super Cache) possono interferire con il processo di aggiornamento, è consigliabile disattivarli durante il processo di aggiornamento di WordPress. Una volta completato l’aggiornamento dopo alcuni minuti, sarai in grado di tornare indietro e attivare il plug-in senza problemi.

Prima di aggiornare, crea sempre un backup del tuo sito e disattivare eventuali plugin di cache potresti aver installato.

Aggiorna manualmente WordPress a una nuova versione

Per ulteriori informazioni sugli aggiornamenti disponibili, visitare Dashboard -> Aggiornamenti. In alternativa, puoi fare clic su aggiornamenti icona nella barra di amministrazione di WordPress. Questo ti porterà alla pagina degli aggiornamenti di WordPress che contiene tutte le informazioni pertinenti e i pulsanti di azione di cui avrai bisogno.

Anche se WordPress verifica automaticamente la presenza di nuovi aggiornamenti e ti avvisa tramite e-mail, da questa pagina puoi fare clic sul pulsante per verificare manualmente la presenza di nuovi aggiornamenti.

La pagina può essere divisa in tre sezioni:

  1. Aggiornamenti principali di WordPress
  2. Aggiornamenti plugin
  3. Aggiornamenti di temi

1. Aggiorna WordPress

Aggiorna il core di WordPress

La prima sezione ti consente di aggiornare il core di WordPress. Se hai già l’ultima versione di WordPress, vedrai un messaggio che lo conferma. Inoltre, vedrai un pulsante che ti aiuta a reinstallare la versione corrente. Mentre puoi ignorarlo per ora, ricorda l’opzione nel caso in cui qualcosa vada storto in futuro.

Per aggiornare WordPress all’ultima versione, basta fare clic su Aggiorna ora pulsante e attendere qualche minuto.

A seconda della velocità del tuo sito e della dimensione dei file da trasferire, potrebbero essere necessari alcuni minuti per il completamento di tutto.

2. Aggiorna i plugin di WordPress

Aggiorna i plugin di WordPress

La seconda sezione contiene tutti gli aggiornamenti dei plugin disponibili. A seconda del numero di plugin che hai installato, l’elenco può essere più o meno lungo, ovviamente. Tutti i plug-in che hanno nuove versioni disponibili saranno nell’elenco e potrai selezionarli. Quindi, basta scegliere i plugin che si desidera aggiornare e premere il Plugin di aggiornamento pulsante sotto l’elenco.

3. Aggiorna i temi di WordPress

Aggiorna i temi di WordPress

La terza e ultima sezione di questa pagina ti consente di aggiornare i tuoi temi. Analogamente agli aggiornamenti dei plug-in menzionati in precedenza, puoi aspettarti l’elenco di tutti i temi accessibili (quelli che hai installato sul tuo sito) che hanno una nuova versione disponibile per il download. Seleziona quelli che desideri aggiornare con i nuovi file e fai clic su Temi di aggiornamento pulsante.

Dopo aver fatto clic su uno dei pulsanti di aggiornamento, si prega di attendere e attendere fino a qualche minuto affinché tutto sia completato.

Qual è il momento migliore per aggiornare il tuo sito?

Anche se puoi aggiornare core, temi e plugin di WordPress ogni volta che vuoi, ti consigliamo di farlo quando hai il minor numero di visitatori sul tuo sito. A seconda del pubblico, ciò può avvenire durante i fine settimana o all’ora specifica del giorno. Considera sempre di fare aggiornamenti durante le ore notturne: sono meno occupati.

Che cosa succede al tuo sito durante l’aggiornamento??

Abbiamo già menzionato la possibilità che qualcosa vada storto durante l’aggiornamento. A seconda delle dimensioni dell’aggiornamento e della velocità del tuo provider di hosting (server), potrebbero essere necessari alcuni minuti prima che tutto si rattoppi. Per questo motivo, WordPress mostra automaticamente una pagina di manutenzione a tutti gli utenti che aprono il tuo sito durante l’aggiornamento.

Messaggio sulla modalità di manutenzione

Durante l’aggiornamento, WordPress mostra questo messaggio: “Brevemente non disponibile per la manutenzione programmata. Riprova tra un minuto. “

Aggiornamenti automatici di WordPress

Nell’ottobre 2013, WordPress ha introdotto gli aggiornamenti automatici. Da allora, il sistema aggiornerà automaticamente tutte le versioni minori (ad esempio, da WordPress v4.7.4 a v4.7.5) e gli aggiornamenti di sicurezza. Dovrai comunque aggiornare manualmente tutte le versioni principali (ad esempio, da WordPress v4.8 a v4.9).

È possibile controllare il funzionamento degli aggiornamenti automatici di WordPress, ma dovrai installare plugin aggiuntivi o modificare il codice. Lo tratteremo in uno dei nostri post futuri.

Quando NON consentire a WordPress di aggiornare il tuo sito

Mentre nella maggior parte dei casi è necessario aggiornare WordPress, ci sono momenti in cui non dovresti essere veloce sul grilletto. Come forse già saprai, WordPress ti consente di personalizzare ogni singola parte del CMS stesso, i suoi temi e plugin.

Se hai una versione modificata (personalizzata) di qualcosa sul tuo blog, dovresti fare attenzione agli aggiornamenti. Poiché WordPress sovrascrive ogni singolo file durante il processo, tutte le modifiche apportate a WordPress, i temi o qualsiasi plug-in andranno persi!

Tuttavia, ciò non significa che non dovresti aggiornare WordPress. Invece, dovrai preparare tutte le modifiche in modo da poterle sostituire dopo l’aggiornamento. Esistono soluzioni ancora più esclusive che ti consentono di aggiornare temi e plug-in senza preoccuparti di parti personalizzate (utilizzando temi figlio e file di plug-in personalizzati), ma questa è un’opzione avanzata che lasceremo per uno dei nostri articoli futuri.

Controlla il tuo sito dopo l’aggiornamento

Dopo ogni aggiornamento, ti consigliamo vivamente di controllare il tuo sito web. Anche se può sembrare che tutto sia andato per il meglio, potresti essere sorpreso da alcuni elementi di design rotti o nuove funzionalità che non ti aspettavi. A volte capita solo che il tuo tema o uno dei tuoi plugin non sia compatibile con la nuova versione di WordPress. Quindi, non essere pigro e apri alcune pagine del tuo sito per vedere se tutto funziona bene.

Conclusione

È indispensabile mantenere costantemente aggiornato WordPress. Avendo la versione più recente di file core, temi e plugin, ti assicurerai che il tuo sito rimanga sicuro e sia sempre un passo avanti rispetto agli hacker malvagi. Ottieni anche nuove funzionalità e funzionalità migliorate. Non dimenticare di eseguire il backup del tuo sito prima di eseguire aggiornamenti più grandi (in realtà dovresti eseguire il backup del sito regolarmente, indipendentemente dagli aggiornamenti, ma ci arriveremo in un altro articolo) e fai attenzione se hai un sito personalizzato.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Liked Liked