Che cos’è il copywriting? Chi è un copywriter?

Che cos'è il copywriting


Forse non è colpa di nessuno se la parola “copywriting” ha iniziato a perdere significato. In linguistica, riconosciamo questo fenomeno come “sazietà semantica” – ripetete una parola così tante volte che alla fine inizia a disintegrarsi in una serie incomprensibile di lettere. Poiché il copywriting è ovunque, non c’è niente di strano che abbiamo perso ogni idea di ciò che rappresenta.

È una parola per uno scarabocchio digitale? Coinvolge un professionista del marketing? Che dire della scrittura di contenuti creativi? Può essere che anche tu sei un copywriter? Comunque sia, ti invitiamo a unirti a noi per un rapido gioco di definizioni. Chissà, potrebbe darsi che la tua vera chiamata si nasconda alla fine di questo articolo.

Alla ricerca della definizione

La verità è che il copywriting copre una gamma di lavori così vasta che non è così sorprendente quando nemmeno i copywriter stessi possono spiegare cosa fanno per vivere. Basta chiedere a uno e ascoltarli balbettare. Nel migliore dei casi, riceverai il peggior tipo di errore logico: una definizione circolare.

Tale è quello offerto da Dictionary.com, che per inciso non definisce affatto il copywriting. Offre invece un’altra definizione circolare per un copywriter, stabilita come “uno scrittore di una copia”. Certo, la spiegazione diventa meno difettosa alla fine, dove è specificato che un copywriter scrive copie “specialmente per pubblicità o pubblicazioni pubblicitarie”.

Forse l’esclusiva reciproca è la nostra unica possibilità per farlo bene. Finora, la migliore definizione che abbiamo trovato è quella che confronta il copywriting con la scrittura di contenuti, stabilendo che il primo richiede ai lettori di agire, mentre il secondo informa solo.

Ora, è qualcosa con cui possiamo lavorare. Se la creazione di contenuti pertinenti e di valore è reciproca sia nel copywriting che nella scrittura di contenuti, il loro carattere distintivo risiede nel loro potenziale di coinvolgimento. Il copywriting può quindi essere definito come l’arte di trasmettere parole in modo strategico, coinvolgente e attuabile.

Copywriting come parte del marketing

Ma cosa ha a che fare esattamente con “pubblicità e pubblicazioni pubblicitarie”? È ovvio che il copywriting è un po ‘di marketing, ma quale? Quanto è importante per questa nicchia e perché? Qualunque sia il tipo di scarabocchio digitale che ti piace, è tempo di scoprire dove si adatta il copywriting.

Innanzitutto, diciamo questo: la pubblicità tradizionale sta lottando per sopravvivere. Ovviamente è ancora lungi dall’essere morto, ma le sue percentuali di clic diminuiscono mentre parliamo. Invece di innamorarsi di pubblicità a pagamento, il pubblico ora risponde al marketing organico, sia in entrata che in uscita.

Nonostante ci sia un po ‘di copywriting anche nella pubblicità offline, è sicuro dire che il suo obiettivo principale è il marketing in entrata. In un gran numero di casi, questo include post di blog, articoli e infografiche, sebbene i copywriter facciano anche molte descrizioni dei prodotti, e-mail e post sui social media.

Come tale, il copywriting si trova all’inizio di ogni campagna di marketing. Mentre gli utenti di Internet si affrettano a cercare nei motori di ricerca le informazioni sui prodotti che desiderano acquistare, i copywriter incoraggiano il loro istinto di acquisto con temi allettanti e una formulazione accattivante.

Di conseguenza, ognuno ottiene ciò che desidera. I lettori possono godere delle informazioni pertinenti in un modo estremamente divertente, mentre i marchi ottengono un posizionamento migliore su Google, attirano più clienti e, soprattutto, sviluppano una voce forte, affidabile e unica.

Competenze che un copywriter deve possedere

Un copywriter deve essere un fabbro, ovviamente, ma non è qui che finiscono le loro esigenze lavorative. Esiste una regola non ufficiale che afferma che i contenuti di qualità richiedono un processo che prevede metà ricerca e un terzo editing, mentre la scrittura effettiva rappresenta solo circa il sei percento del progetto complessivo.

Oltre ad essere abili nella ricerca, nella scrittura e nella modifica, i copywriter devono padroneggiare anche alcuni aspetti della gestione del progetto, almeno quando si tratta di pianificare e implementare campagne di marketing. Ciò richiede un set completo di competenze che non sia così facile da trovare o sviluppare.

I seguenti sono i quattro elementi di cui un copywriter non può fare a meno.

Scrivere e oltre

Come accennato un paio di volte, il copywriting va un po ‘oltre le abilità di base della scrittura. Inutile dire che è un copywriter grammatica deve essere immacolato. Tuttavia, è necessario anche un ampio vocabolario, persino un gergo unico per alcune nicchie. Infine, è lo stile unico del copywriter che fa la differenza.

Intraprendenza

Solo i copywriter di eccezionale successo possono scegliere i loro argomenti. Per quanto riguarda il resto di noi, la versatilità è un’altra abilità cruciale. I principianti scrivono praticamente di tutto e ci si aspetta che sappiano trovare risorse pertinenti e affidabili per argomenti che vanno dal cibo per animali alla generazione di contatti.

creatività

Sembra un po ‘generico, ma non è altro che. Prendi il cibo per animali di cui sopra, ad esempio, e ricorda che il primo requisito per il copywriting è la capacità di impegnarsi. Il lavoro di un copywriter è quello di far sembrare tutto eccitante, indipendentemente da quanto noioso o tecnico possa essere.

Reader-centricità

Sebbene il SEO non sia esattamente il lavoro di un copywriter, molti di noi devono flirtare con esso per avere successo. Nel frattempo, Neil Patel ha una diversa comprensione di come funziona il copywriting: secondo la sua opinione di esperti, le parole chiave, i titoli e il contenuto stesso dovrebbero essere adattati per soddisfare le aspettative e le esigenze del lettore, non per soddisfare quelle del marchio del datore di lavoro.

Copia processo di creazione

La centralità del lettore ci porta all’inizio del processo di copywriting – qualunque cosa di cui un copywriter debba scrivere, la loro prima preoccupazione dovrebbe essere come renderlo allettante e soddisfare il lettore. Questo è l’enigma che deve essere risolto più e più volte, ad ogni passo.

Ricerche di mercato e di nicchia

In generale, la ricerca di un progetto di copywriting ha tre fasi. Innanzitutto, un copywriter raccoglie informazioni sul prodotto o servizio a portata di mano. Quindi, consultano una persona coinvolta nella creazione o nella vendita. Infine, un copywriter si mette nei panni di un potenziale acquirente, determinando quale tipo di contenuto li tenterebbe di effettuare un acquisto.

In particolare, la ricerca di mercato e di nicchia si basa sul processo di familiarizzazione con le aspettative e le esigenze del lettore. Un copywriter deve adattare il contenuto al proprio livello di consapevolezza poiché sia ​​la profondità delle informazioni che il tono della scrittura dipendono da esso. Fortunatamente, ci sono molti popolari strumenti di copywriting e scrittura per aiutarli ad avere successo nel processo.

Quindi, un copywriter deve capire la motivazione principale che sta alla base dell’albero decisionale del potenziale cliente. Questa motivazione è cruciale per personalizzare un messaggio che risuona con il pubblico. Dopotutto, un gran numero di decisioni di acquisto si basa sulle emozioni: per impegnarsi, una copia deve essere in grado di colpire anche i criminali nel cuore del lettore.

Principi di copywriting

Tuttavia, sono solo i migliori testi a possedere la componente emotiva. Ancora più importante, il contenuto deve essere abbastanza pertinente da fornire tutte le informazioni che un potenziale cliente deve conoscere. In una parola, una buona copia deve offrire chiari vantaggi al lettore.

Tre principi di copywriting contribuiscono a quanto siano preziosi e utili i contenuti: AIDA, WAYS e You vs. We. Tutti e tre sono ugualmente validi, quindi esamineremo brevemente ciascuno di essi.

AIDA

Essendo la formula definitiva per piazzole di vendita di successo, AIDA ha rapidamente trovato la sua strada nei kit di copywriting. “A” sta per “attenzione” del lettore che una copia deve attirare, “I” per l ‘”interesse” che dovrebbero mostrare per il prodotto dopo aver letto una copia, “D” per il “desiderio” di effettuare un acquisto, e “A” per l’eventuale “azione” che converte un lettore in un cliente.

MODI

Quello che sembra un nome sciocco per un metodo di copywriting è, in effetti, un’abbreviazione intelligente per “Scrivi come parli”. WAYS propone semplicità di stile e linguaggio colloquiale, essendo quindi il miglior principio quando si tratta di un copywriting conciso, ma denso di fatti.

Tu contro noi

Ricordi la centralità del lettore? Tu vs. Noi non ci concentriamo su nulla, ma assicurandoci che la copia soddisfi le esigenze del pubblico invece di spingere l’autopromozione non mascherata.

Creazione di contenuti

Quando la ricerca viene svolta correttamente, la creazione di contenuti è la parte più semplice del processo. Si tratta di mettere tutti i pezzi del puzzle in un insieme coerente, che è un compito che i copywriter trovano incredibilmente gratificanti. L’unica cosa che serve è il tempo e la concentrazione poiché tutto il resto è già lì.

Il miglior consiglio è quello di mettere tutte le informazioni che hai in un unico flusso ininterrotto di parole. Non smettere di leggere ciò che hai scritto, ma continua a scrivere (sia che tu stia scrivendo un post sul blog, un’e-mail di vendita o un libro). Alla fine di questa fase, un copywriter dovrebbe avere una versione grezza della copia, quella che è vantaggiosa per il lettore ed elevata nello stile, anche se non necessariamente raffinata nel linguaggio e pronta per la pubblicazione.

Revisione grammaticale

Finalmente arriviamo all’ultimo capitolo del nostro manuale di copywriting. Allo stesso tempo, è l’ultima parte del processo creativo e l’ultimo pezzo del puzzle. La modifica dovrebbe rendere una copia completamente infallibile e di solito implica più di un semplice controllo grammaticale.

Scrivi meglio, proprio ora!

Grammarly ti rende uno scrittore migliore trovando e correggendo fino a 10 minuti più errori del tuo elaboratore di testi

Nel settore dell’editoria, un editor di copie è responsabile di tutto, dalla sintassi e dalla struttura delle frasi alle scelte di parole accurate e allo stile preferito. Lo stesso vale per il copywriting, motivo per cui questa parte del processo richiede più tempo e sforzi rispetto alla scrittura stessa.

Per quanto ben scritto, potresti pensare che la copia sia, ripensaci. Prendi la prospettiva del potenziale acquirente e leggila tutte le volte che ti serve, fino a quando non sembra finalmente abbastanza informativo ed eccitante da attrarre e trattenere. Fai attenzione agli errori di battitura e ai problemi minori, poiché i lettori dei nostri giorni hanno tolleranza zero per gli errori.

Conclusione

Ora che sai cos’è il copywriting e cosa fanno i copywriter, possiamo solo sperare di vederti tra noi in breve tempo. Qualunque sia il tuo ritmo e comunque tu scelga di avvicinarti, rimani paziente e impegnato. È solo con prove ed errori che puoi riuscire, dopo tutto, quindi continua a scrivere.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map